Guatemala: Progetto salute

salute_newsletter

  • Il Progetto Salute in Guatemala nasce con l’obiettivo di fornire assistenza medica a tutta la popolazione, in particolare ai bambini.

In questo paese, dove oltre la metà della popolazione vive con meno di un dollaro al giorno, la salute non è un diritto riconosciuto.

Sono rarissime le strutture pubbliche dove poter essere curati e le prime cause di morte tra i bambini sono le infezioni intestinali e respiratorie.
Un semplice antibiotico, unito a condizioni igieniche adeguate, può salvare la vita.

 

Poliambulatorio YATINTÒ

Yatintò è un poliambulatorio dove medici volontari italiani prestano il loro servizio assicurando assistenza sanitaria e farmaci. Le specialistiche che forniamo sono ginecologia, medicina interna, cardiologia, oculista, dermatologia. Il centro è aperto tutto l’anno grazie alla presenza di operatori sanitari del luogo.

Inoltre, grazie alla Fondazione ANDI, è stato costruito e attrezzato un ambulatorio dentistico dove prestano servizio i tirocinanti dell’Università di San Carlos di Città del Guatemala per circa otto mesi l’anno. Grazie a queste preziose collaborazioni l’ambulatorio dentistico funziona a pieno ritmo tutto l’anno, sia con i tirocinanti sia con il determinante apporto della Fondazione che ogni anno invia materiale e attrezzature oltre che propri medici volontari.

 

Il progetto in sintesi
– Assistenza medico-chirurgica alla popolazione: in collaborazione con una ONG locale, per 6 settimane l’anno circa 70 nostri volontari tra medici, infermieri e personale di supporto operano presso l’Ospedale Llano de La Virgen. 
– Assistenza medica
: presso il poliambulatorio rurale Yatintò – che in lingua maya significa “Mi prendo cura di te” – tutti i bambini della scuola sono monitorati e seguiti e la popolazione del territorio, circa 7.000 persone, trova un punto di riferimento per problemi di salute e prevenzione.
– Formazione e tirocini per giovani studenti guatemaltechi di medicina e infermeria.

Il Progetto Agua Pura si477788_10150885499384408_1665732079_o inserisce all’interno del Progetto Salute nel gennaio 2017, quando entra in funzione un impianto di depurazione dell’acqua acquistato grazie al nostro gruppo di sostegno della città di Mottola, in provincia di Taranto. L’impianto è in grado di fornire, a circa 100 famiglie del villaggio e dell’area circostante, acqua potabile a un prezzo simbolico, irrisorio se paragonato a quanto si trova nel circuito del mercato locale, o gratuitamente, in presenza di condizioni economiche drammatiche. Le famiglie che adesso hanno accesso all’acqua potabile sono tante, ma ce ne sono ancora molte altre da raggiungere!
Le malattie dovute all’acqua contaminata sono gravissime e sono causa di tante infezioni e morti.

 


Guarda le foto
Missione sanitaria 2017 – Missione sanitaria 2015 – 
Missione sanitaria 2014 Missione Sanitaria 2012 Missione sanitaria 2011


Come aiutare

  • PUOI FARE UNA DONAZIONE A SOSTEGNO DI QUESTO PROGETTO! Scopri come fare cliccando qui.
  • SE INVECE SEI INTERESSATO A PARTIRE CON NOI COME VOLONTARIO, clicca qui.
  • SE VUOI AIUTARCI DONANDO FARMACI, PRESIDI MEDICI O ATTREZZATURE PER L’ATTIVITÀ DELL’OSPEDALE E DEL POLIAMBULATORIO, contattaci scrivendo a info@sullastradaonlus.it.

Un po’ di storia

2003
Un chirurgo italiano viene in missione con noi in Guatemala. Subito capisce che nelle aree rurali, così come nelle città, manca il diritto alla salute. Dopo alcune visite eseguite casa per casa, nasce l’idea di un piccolo ambulatorio medico per garantire, alla popolazione del villaggio La Granadilla, le cure mediche di base.

2004
Inauguriamo il Centro Para la Salud, un piccolo ambulatorio adiacente alla scuola elementare del villaggio.

ANDREA

Contattiamo un’infermiera locale, che parla sia lo spagnolo che la lingua maya della zona, per prestare assistenza alla popolazione e monitorare lo stato di salute dei bambini.

2005
Organizziamo la prima missione medica di SULLA STRADA: una equipe di 6 persone tra medici e infermieri parte dall’Italia per operare presso L’Ospedale Llano de la Virgen. Tantissime persone affluiscono.

2006
Alla seconda missione medica partecipa un gruppo più numeroso ma l’affluenza è altissima. Capiamo che c’è un’emergenza salute e che il nostro lavoro può fare davvero la differenza: torniamo a casa con la consapevolezza e la voglia di fare di più.

Dal 2007 ad oggi il progetto sanitario è cresciuto: da ogni parte del Guatemala arrivano persone per essere curate durante le nostre “semanas medicas” (settimane mediche) e ogni anno partono con noi tra i 70 e gli 80 volontari tra medici, infermieri e personale di supporto.
VOLONTARIA
Nel gennaio 2011
abbiamo inaugurato il Poliambulatorio Yatintò.
Si tratta di uno dei rarissimi poliambulatori rurali presenti in Guatemala, dove viene garantita assistenza medica sia grazie ai nostri volontari, sia grazie alla presenza costante di personale sanitario locale.
Ogni anno, a Yatintò e all’Ospedale missionario di Llano de la Virgen, svolgiamo interventi di chirurgia generale, ginecologica, urologica e plastica, quest’ultima necessaria per la risoluzione dei problemi causati dalle ustioni provocate dall’esplosione di polvere da sparo (il lavoro con i fuochi d’artificio è la principale occupazione della zona).
Il Progetto Salute vive grazie alle persone che tutto l’anno ci aiutano donando farmaci, materiale igienico e attrezzature mediche, che spediamo annualmente con un container.
Inoltre, investiamo sulla formazione dei ragazzi: le nuove leve del Guatemala! Grazie a una collaborazione con l‘Università San Carlos di Città del Guatemala e alle scuole per infermieri del Guatemala, sosteniamo negli studi i ragazzi che lo desiderano e mettiamo a disposizione le nostre strutture per il loro tirocinio. Inoltre abbiamo assunto presso le nostre strutture mediche i ragazzi che hanno conseguito il diploma di infermieri professionali.
Un esempio è il giovane Darwin Alexander, leggi QUI la sua storia.
WordPress Video Lightbox