LA STORIA DI ANA CRISTINA

A 16 anni, Ana Cristina ha già conosciuto troppe parole orribili:

VIOLENZA: l’accompagna fin dall’infanzia, arrivava dalle mani del papà che, abbrutito dalla miseria, colpiva quotidianamente lei, la mamma e tutti i suoi fratelli.
LAVORO SCHIAVO: la sua pratica giornaliera, china su un tavolo rimediato alla buona, ricoperta di polvere da sparo sulle mani, sul viso, nelle narici, fino a dentro i polmoni e negli occhi che bruciavano.
ABUSO: non è riuscita a difendersi dai tre uomini che l’hanno trascinata tra il mais, un giorno che tornava verso casa dopo aver raccolto la legna per il fuoco. Si sono divertiti e l’hanno lasciata lì, inerme, in compagnia della sua vergogna e del dolore fin dentro le ossa.
Ana Cristina ha trovato la sua speranza e una nuova vita tra i pennelli della scuola di pittura: oggi fa la decoratrice degli oggetti di artigianato prodotti dall’Emporio. La sua bimbetta, concepita tra le piante di mais, la ama più di ogni cosa.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscrivendoti alla nostra newsletter potrai essere sempre aggiornato sullo stato di avanzamento dei nostri progetti in Italia e in Guatemala, seguire le nostre attività e conoscere i risultati ottenuti.

Associazione Sulla Strada Onlus

Via Giacomo Matteotti, 16 - 01028  Orte (VT)
Tel/Fax: 0744 992760 info@sullastradaonlus.com
Lun - Ven, dalle 9.30 alle 12.30
Codice fiscale: 910 329 605 50
IBAN: IT79N0501803200000011145018

© 2018 Sulla Strada Onlus /  Privacy Policy

WordPress Video Lightbox